Angelo3Chiara

Noi che insieme scoprimmo per caso l’amore per la montagna, vorremmo condividere con voi le nostre emozioni e le rare bellezze che in essa incontriamo

Cima di Eghen m.1557 – Monte Palagia m.1546

Le feste sono passate e in questo strano inverno con poca neve ci dedichiamo alla scoperta di nuove cime nel territorio Lecchese. Incuriositi da questa cima entrata nelle nostre mire da un annetto circa, oggi decidiamo di provare a raggiungerla, e insieme all’amico Angelo, partiamo alla volta di Lierna. Ore 8.00 parcheggiamo in via San Michele e in questo 8 gennaio 2022 particolarmente freddo, ci avviamo verso il borgo, lo attraversiamo e troviamo subito delle indicazioni, seguiamo il sentiero n.73, saliamo fino a raggiungere un altro bivio e sempre sul sentiero n.73 puntiamo alla Bocchetta di Palagia.  Ecco, da qui in poi ci vorrebbe un bel cartello con scritto: “Lasciate ogni speranza voi che entrate”… un ripidissimo sentiero che senza mai mollare per quasi due ore ci porta alla Bocchetta di Palagia… un viaggio mistico, dove smaltire e purificare il corpo da tutte le mangiate delle feste… dopo questo tratto all’ombra dove il freddo non ci ha mai mollato con i camosci a farci da guardia dai loro balconi rocciosi, finalmente arriviamo alla Bocchetta dove troviamo il sole! Che bello! Al “caldo” sostiamo sorseggiamo un the e mangiando qualcosa  cercando di capire dove andare… seguiamo la strada sterrata fino alla Bocchetta di Calivazzo m.1420, 10 minuti circa, troviamo vari cartelli con varie direzioni senza però riferimenti alla Cima di Eghen… ma noi, relazione alla mano ci addentriamo nel bosco, senza alcuna traccia saliamo puntando la cresta, attraversiamo un ripido versante erboso con qualche roccetta, ed arriviamo alla cima! Nessuna croce, nemmeno un ometto, una cima senza l’impronta dell’uomo, solo erba, rocce e cacca di camoscio. Divertiti ci godiamo il panorama al sole, con la Grigna dinanzi a noi con il suo versante ovest a regalarci vedute straordinarie, pranziamo e dopo una mezz’ora circa scendiamo dalla parte opposta alla salita… seguendo una labile traccia e qualche segno sugli alberi, arriviamo in pochi minuti ad una bocchetta dove prendiamo il sentiero verso destra che ci riporta alla Bocchetta di Calivazzo; qui decidiamo di salire anche la cima Palagia, così seguendo la traccia ci addentriamo nel bosco e in breve siamo in cima. Senza parole! Salita così per caso, troviamo panorama fantastico! Dinanzi a noi il Triangolo Lariano con la punta di Bellagio bella evidente, il lago di Como in tutto il suo splendore, a destra il bosco e a sinistra ripidi pendii di prati colmi di camosci… spettacolo! Foto alla piccola croce e dopo due chiacchiere con la prima persona incontrata oggi scendiamo per il versante opposto… per traccia senza segni giungiamo alla Bocchetta di Palagia che raggiungiamo per le ore 12.30,  una breve sosta poi attraverso il bosco, scendiamo a prendere il sentiero n.71 che in breve ci porta all’Alpe di Lierna m.1240. Bello l’alpeggio, una chiesetta e alcuni casolari ben tenuti in mezzo a questo prato, ora seguiamo la strada che si addentra in una splendida faggeta, poi tenendo a sinistra arriviamo alla Bocchetta dell’Alpe m.1132 seguendo sempre il sentiero n.71. Seguiamo la direzione Lierna e scendiamo accompagnati da un caldo sole per questo bel sentiero… ora seguendo il sentiero del Viandante giungiamo a Mezzedo m.878: splendida località al confine tra Lierna e Esino, proseguiamo senza fermarci fino alla Croce del Brentalone m.654 dove troviamo una grande stella cometa posizionata per le feste natalizie nei pressi della croce. Ora si scende ripidi in un canion ombroso e freddo seguendo il sentiero e stando attenti alla direzione, prima per il 71B poi per sentieri non segnati, in qualche modo torniamo sul sentiero intrapreso questa mattina dove poi rientriamo alla macchina per le ore 14.45.

Contenti e soddisfatti per questo bel giro, impegnativo, con un notevole impegno fin dalla partenza, ma di grande soddisfazione visitando luoghi a noi sconosciuti molto affascinanti in un ambiente poco frequentato con innumerevoli spunti per successive giornate In The Mountains

 

 

 

Garmin connect

Galleria
20220108_121744
percorso
Galleria
20220108_121744
percorso